lunedì 24 ottobre 2016

Pastorale Americana | Libro VS Film | Recensione

Fonte immagine: www.comingsoon.net

Seymour Levov detto "lo Svedese" è un uomo americano di successo, uno che ha avuto tutto dalla vita. Il campione del liceo che sposa Miss New Jersey, ha una carriera perfetta e una famiglia perfetta...o almeno così sembra. Tutto va in frantumi quando Merry, la figlia adorata diventa un'adolescente ribelle, contraria alla guerra in Vietnam e all'ipocrisia borghese. Sarà proprio lei a portare la guerra in casa compiendo un attacco terroristico che sconvolgerà la vita della sua famiglia e dello Svedese, emblema del sogno americano.

Un esordio pretenzioso quello di Ewan McGregor, regista di American Pastoral, l'adattamento cinematografico di Pastorale Americana, celebre romanzo di Philip Roth che ha vinto il Pulitzer nel 1997. Riportare su una pellicola di 108 minuti le profonde riflessioni di Roth e la perfezione della sua prosa non è certo facile ma, avendo letto il libro, non si può fare a meno di notare che il regista sia stato incapace di trasmettere i concetti che rendono questo libro un pilastro della letteratura americana.

Il pregio del libro non è soltanto nella trama ma soprattutto nella critica al sistema americano, nel delineare un rapporto di amore e odio per l'America e le sue contraddizioni: il sogno di pace e l'ipocrisia che esso nasconde. Nel film invece è riportata solo la trama e il tutto cade nell'ordinario. Il lavoro cinematografico che si doveva fare non era tanto quello di rappresentare gli avvenimenti, scegliere un buon cast e ricreare il contesto adatto. La difficoltà e quindi il limite di questo film sta proprio nella trasposizione di concetti e idee che caratterizzano il libro. Ciò si poteva fare anche solo con le immagini o con artifici scenici. L'unico tentativo è stato quello di inserire riprese d'epoca ma risultano comunque deboli e scollegate dal resto della pellicola.

domenica 9 ottobre 2016

Risotto con zucca e pancetta | Ricetta autunnale


E' arrivato l'autunno e con esso i suoi colori e profumi. E' la stagione delle foglie che cadono al suolo danzando, dei colori caldi, della sciarpa in una giornata di vento, delle tazze fumanti davanti ad un buon libro. In autunno tutto sembra parlare di natura, adoro fare passeggiate nel bosco e mangiare prodotti di stagione. Oggi vi propongo un classico piatto autunnale: risotto con zucca e pancetta.

Ingredienti:
  • Zucca
  • Pancetta
  • Rosmarino
  • Riso
  • Carote
  • Cipolla
  • Sedano
  • Brodo vegetale
  • Sale q.b.
Procedimento:

lunedì 3 ottobre 2016

Letture di Agosto e Settembre | WRAP UP


Eccomi qui, come promesso, ad aggiornarvi sulle mie letture di Agosto e Settembre. Ho letto più del previsto nonostante non sia riuscita a rispettare esattamente la mia TBR. Sono stati due mesi pieni di letture interessanti ma soprattutto di "esperimenti". Sono uscita dalla mia comfort zone sia per quanto riguarda i generi che le modalità di lettura.